Volkswagen “sanziona” la Turchia: ritirato investimento da 1,3 miliardi di dollari

Era stato previsto un investimento da 1,3 miliardi di dollari per il nuovo stabilimento Volkswagen da insediare in Turchia attraverso una società di diritto turco costituita ad hoc e battezzata Volkswagen Turkey Otomotiv Sanayi ve Ticaret AS. E in quella fabbrica, la 123esima del colosso automobilistico tedesco nel mondo, che avrebbe avuto una capacità produttiva di circa 300.000 unità all’anni, 5000 persone avrebbero lavorato nella produzione delle nuove generazioni di Volkswagen Passat e Skoda Superb.  Ma dopo l’offensiva militare di Ankara contro la Siria, Volkswagen ha deciso di congelare l’investimento: “La decisione sulla nuova fabbrica è stata respinta dal consiglio – ha detto un portavoce della Volkswagen – Stiamo osservando attentamente la situazione e vediamo con preoccupazione gli sviluppi”.  La scelta del gruppo di Wolfsburg era ricaduta sulla Turchia dopo un processo di selezione nel quale Volkswagen aveva analizzato siti in Bulgaria, Serbia, Romania e Nord Africa. E dovrebbe essere proprio la Bulgaria il paese in cui Volkswagen aprirà lo stabilimento previsto in Turchia prima dell’inizio dell’attacco ai curdi.

Fortebraccio News

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...