La Cina invia mille ventilatori polmonari e due milioni di mascherine all’Italia

La Cina si mobilita per sostenere l’Italia nel momento di maggiore emergenza sanitaria del Paese e dispone la fornitura prioritaria di mille ventilatori polmonari e oltre due milioni di mascherine da inviare in Italia. Qui il comunicato dell’Ambasciata cinese in Italia.

“Il Governo cinese è pronto a fare la sua parte in segno di profondo ringraziamento verso l’Italia che ha aiutato il Paese nel momento del bisogno. Pechino è disposta a fornire all’Italia mille ventilatori polmonari, oltre a due milioni di mascherine, 100 mila delle quali ad alta tecnologia, 20 mila tute protettive e 50 mila tamponi per i test sul coronavirus. Questa è la decisione presa dal governo cinese al del colloquio telefonico tra il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ed il suo omologo italiano Luigi Di Maio”

ambasciata

ISCRIVITI A WORKING CLASS HERO

Fortebraccio News

23 pensieri riguardo “La Cina invia mille ventilatori polmonari e due milioni di mascherine all’Italia

  1. Sono davvero felice! Ero sicura che un paese cosi grande avrebbe capito i nostri problemi! Loro ci adorano e noi abbiamo bisogno davvero di aiuto!
    Grazie mille al governo cinese.

    "Mi piace"

  2. La Cina deve pagare per tutte le persone che sono morte a causa di questo virus che hanno creato loro. Devono pagare per tutto questo chiasso che hanno creato a tutto L mondo !!
    Questa donazione e un farsa !!

    "Mi piace"

    1. H1N1è iniziato in messico e america ,hiv è iniziato in Africa devono pagare?
      mica il virus è stato creato dalla cina per fare male a tutti 。

      "Mi piace"

    2. La sua teoria “creazionista” allargata suggerisce altri aiuti da altre nazioni o dobbiamo magari accettare la darwiniana selezione della razza il più forte sopravvive ed il debole crepa?!

      "Mi piace"

    3. Il danno economico che causeranno sarà ingente. D’accordo per la donazione, ma non basta. Dovrebbero compensare maggiormente. Magari cancellando una parte del debito pubblico italiano che posseggono.

      "Mi piace"

      1. Anzi, vedo che non è una donazione ma una vendita. Ci guadagnano pure, i cinesi. E cosa ce ne faremo di tutti quei ventilatori polmonari che dovremo pagare, per qualcosa provocato dalla Cina stessa, una volta passata l’epidemia?

        "Mi piace"

  3. Non donare ma bensì fornire, e cioè vendere. L’Italia sta per ACQUISTARE 10.000 ventilatori (probabilmente cpap) dalla Cina, oltre alle forniture di protezione individuale.

    Ndr. Con un costo medio ( nella migliore delle ipotesi ) di 20.000€ a macchina, si tratta di una spesa di circa 20 milioni di euro per l’Italia.

    http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2020/03/10/dalla-cina-1.000-ventilatori-polmonari_a3e0f4b8-ef88-4bf8-bb31-dec4a63e7ed3.html

    "Mi piace"

  4. La Cina secondo me non c’entra nulla in questa situazione e stata scelta per fare scalpore essendo una popolazione molto grande le colpe sicuramente saranno di qualche paese Europeo e dopo che tutto sarà passato vedrete che usciranno le verità infatti dopo la Cina l’Italia chi sa perché forse per l’accordo preso da Di Maio per il tessile?

    "Mi piace"

  5. Una domanda sporge spontanea :
    fare business, considerando che il 3 febbraio 2020 sono state inviate (gratis) 700.000 mascherine da italia a Cina….. avrebbero potuto rifiutarsi di vendere , e’ vero. Ma non stai aiutando, stai vendendo.

    I titoloni sui giornali andrebbero modificati chi la dicitura : La CINA vende mille ventilatori polmonari e due milioni di mascherine all’Italia

    "Mi piace"

    1. Caro Amico, non è tuttto oro quello che luccica. Oggi nessuno ti regala nulla, sotto sotto c’è sempre un minimo di interesse. Senza parlare poi di quello che ti “regalano”. …. !!!! Noi non abbiamo visto cosa contenevano gli scatoloni,, dove sopra ci stà scritto marcherine chirurgiche, invece vai a vedere alll’interno e trovi dei semplici pezzi di stoffa che non servono nemmeno a soffiarci il naso. Oggi gli interessi dellle persone superano ogni limite della decenza e dell’etica morale .

      "Mi piace"

  6. Prima hanno sottovalutato il virus, fregandosene di contenerlo quando potevano farlo già a Dicembre 2019, a quest’ora non eravamo in pandemia…detto oggi dall’OMS. …ma c’erano i preparativi del capodanno cinese per metà Gennaio fino a metà Febbraio, non potevano rovinare
    i preparativi del capodanno!!!!!! Noi oltretutto abbiamo regalato già a loro parecchi materiali di sicurezza per questo virus a Dicembre, grazie comunque di questi respiratori che sicuro non ci basteranno, è troppo grande l’epidemia… State tutti a casa, è l’unico metodo per non far si che il virus viva….se non si trasmette più muore e quando non ci saranno più persone dove replicarsi, sia per persone che lo hanno contratto con anticorpi sia per isolamento, il virus sarà estinto….se ci isoliamo lo sconfiggeremo!!!!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...