Coronavirus, Volkswagen chiude le fabbriche fino al 3 aprile: 80.000 dipendenti in cassa integrazione

Mentre in Italia si continua a discutere se chiudere o meno le fabbriche non essenziali, e in particolare, poi, quali siano queste fabbriche essenziali (secondo Confindustria sarebbero pressoché tutte essenziali), la Volkswagen decide la sospensione della produzione. Sono circa 80 mila i dipendenti del gruppo automobilistico tedesco, che andranno in cassa integrazione, a causa dell’emergenza coronavirus in Germania. La company ha chiuso temporaneamente le fabbriche in Europa, e alcune in America, e Russia. Il cosiddetto Kurzarbeit (come viene definito l’ammortizzatore sociale in Germania) dovrebbe durare, per ora, fino al 3 aprile.

Fortebraccio News

ISCRIVITI A WORKING CLASS HERO

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...