Francesca Re David al “Manifesto”: “Le lotte operaie hanno sconfitto Confindustria”

La soddisfazione è palpabile negli ambienti sindacali e tra i lavoratori dopo l’accordo siglato ieri tra governo e parti sociali che riduce sensibilmente l’elenco di attività considerate essenziali presentato in allegato al decreto del governo solo qualche giorno fa. Il pressing di Confindustria, che chiedeva la continuità produttiva anche per attività non necessarie – come le corde per gli yacht o la fabbricazione di trattori – non è andato a buon fine, sconfitto dalle lotte operaie di questi giorni: La mobilitazione dei metalmeccanici – dice oggi la segretaria della Fiom Cgil, Francesca Re David, intervistata dal “manifesto” – ha sconfitto Confindustria, portando all’accordo con il governo che riduce le attività essenziali. Il malessere operaio dei giorni scorsi (di cui abbiamo parlato qui) ha trovato dunque uno sbocco positivo.

lotta

Francesca Re David – chiede il quotidiano comunista – il successo dello sciopero di oggi in Lombardia e Lazio è stato il prodromo dell’accordo col governo che riduce le attività essenziali.

“Sì, era importante. Raccogliere i dati di questo sciopero è stato difficile perché ci sono molte aziende già «in fermata» e molti lavoratori in smart working ma sapevamo che ci sarebbe stata grande partecipazione perché i lavoratori erano esasperati dall’idea di dover andare a lavoro, mentre a tutti viene detto di rimanere a casa. La nostra mobilitazione va avanti da settimane: è dal 15 marzo che abbiamo deciso unitariamente di dare copertura a chi non lavora in sicurezza e può scioperare. Poi si è arrivati al risultato positivo del Protocollo ma domenica abbiamo avuto la doccia fredda del Dpcm con un elenco di attività indispensabili che non corrispondevano a quelle concordate il giorno prima”.

manifesto3

Alla lettera di Confindustria si è quindi rimediato – incalza il Manifesto. Può fare però un esempio di aziende che da domani rimarranno chiuse perché non più «indispensabili”?

Sono molte. A partire dalla costruzione di macchine agricole alla Cnh di Jesi, agli elettrodomestici e al packaging non legato alla filiera alimentare o medicale. Si tratta di migliaia di imprese che dovrebbero ridurre il numero di lavoratori a circa il 30% del totale. Il comportamento di Confindustria è stato irresponsabile perché ha messo il profitto davanti alla salute dei lavoratori, ma anche miope: gran parte dei settori come automotive e macchine meccaniche sono senza ordini perché è fermo il gigante tedesco. Stanno quasi tutti facendo solo «magazzino», mentre potranno continuare a fare manutenzione, con pochi lavoratori coinvolti.

Prima il Protocollo – positivo – poi il Dpcm – negativo – : questo tira e molla con il governo vi ha fatto perdere fiducia in Conte?”, chiede il quotidiano alla numero uno della Fiom.

“Serve premettere – risponde la segretaria -che ci troviamo in una situazione completamente inedita. Anche stabilire i settori indispensabili è molto difficile così come utilizzare i codici Ateco. Dopo la lettera di Confindustria – che ha dimostrato la grande cecità di buona parte delle imprese che non hanno capito come i lavoratori non sono contenti di stare a casa in “cassa” a 700 euro al mese ma lo fanno perché ci tengono alla loro salute e a sconfiggere il virus – le confederazioni hanno minacciato lo sciopero generale e noi lo abbiamo fatto in Lombardia e Lazio. Il governo ha certamente dato credito alle pressioni di Confindustria – sbagliando – ma noi guardiamo ai risultati finali: abbiamo tutelato i lavoratori e ridotto le imprese aperte”.

Fortebraccio News

ISCRIVITI A WORKING CLASS HERO

Un pensiero riguardo “Francesca Re David al “Manifesto”: “Le lotte operaie hanno sconfitto Confindustria”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...