Coronavirus, Gino Strada su Rai 2: “Il primo dovere della politica è quello di stare zitti, se non si sa che cosa dire”

Gino Strada ospite di “Che Tempo che fa”, il programma condotto da Fabio Fazio su Rai 2. Il tema centrale è, ovviamente, la pandemia di coronavirus e la situazione sanitaria in Italia ma non solo. Il fondatore di Emergency, in collegamento video, entra subito nel merito delle questioni: “In questo momento – dice – c’è chi fa e c’è chi parla, molto spesso a sproposito.” Ed Emergency è certamente tra quelli che fanno. A Bergamo una delle province più colpite, in questi giorni la Ong ha progettato un nuovo ospedale da 140 posti letto che dovrebbe aprire presto i battenti con un reparto di terapia intensiva e sub-intensiva.  “Il tema della protezione degli ospedali – dice Strada – è un tema centrale. Se non si incomincia dall’inizio a proteggere gli ospedali, quando poi l’ospedale si infetta diventa impossibile curare anche le altre malattie.”

strada

E ancora: “Noi stiamo intervenendo in 36 centri di accoglienza cercando di insegnare quali sono le norme igieniche per limitare al massimo le possibilità di contagio. C’è molto da fare e c’è molto da imparare.”

“In questo momento – dice ancora il fondatore di Emergency – c’è chi fa e c’è chi parla. Chi fa cerca di aiutare, chi parla molto spesso parla a sproposito, specie se è un giornalista e se vuol sapere cosa fa Emergency o chiunque altro basta una telefonata o andare su Internet.”

E infine l’affondo: “Io credo che sia il primo dovere della politica quello di stare zitti, se non si sa che cosa dire. Invece che cercare il presenzialismo a tutti i costi. Ne usciremo, senza dubbio, a un prezzo alto e imparando una lezione: la sanità, la medicina, la cura delle persone rimane un dovere preciso dello Stato, che deve garantire a tutti in modo pubblico e gratuito.”

Fortebraccio News

ISCRIVITI A WORKING CLASS HERO

Un pensiero riguardo “Coronavirus, Gino Strada su Rai 2: “Il primo dovere della politica è quello di stare zitti, se non si sa che cosa dire”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...