Il tribunale di Napoli polverizza il Jobs Act

Poche leggi sono state contestate e bocciate come il Jobs Act, il provvedimento targato Matteo Renzi che avrebbe dovuto incrementare l'occupazione e ha incrementato soltanto precarità e ingiustizie. Per cancellare il Jobs Act, la Cgil guidata da Susanna Camusso, si ricorderà, promosse un referendum e una raccolta di oltre tre milioni di firme. Ma il … Continua a leggere Il tribunale di Napoli polverizza il Jobs Act

“Il lavoratore non è una macchina acquistata dal padrone”, così Giuseppe Di Vittorio propose lo Statuto – Ilaria Romeo

Il 26 novembre 1952 inizia a Napoli il III Congresso nazionale della Cgil che terminerà i lavori il 3 dicembre. Giuseppe Di Vittorio lancia a livello confederale l’idea di uno Statuto dei diritti dei lavoratori. Prendendo la parola nel corso dei lavori del Congresso del Sindacato dei chimici dell’ottobre precedente Di Vittorio formulava, un mese … Continua a leggere “Il lavoratore non è una macchina acquistata dal padrone”, così Giuseppe Di Vittorio propose lo Statuto – Ilaria Romeo

Evviva! Whirlpool resta a Napoli. Una vittoria storica del sindacato

Napoli non ha mollato. Non ha mollato quando una tegola bella grossa si è abbattuta sullo stabilimento di via Argine. Non ha mollato quando, settimana dopo settimana, con ambiguità i vertici della multinazionale dichiaravano tutto e il contrario di tutto nei tavoli che si succedevano al ministero dello Sviluppo economico. Non ha mollato quando, i … Continua a leggere Evviva! Whirlpool resta a Napoli. Una vittoria storica del sindacato

La Whirlpool batte cassa: più soldi pubblici o via da Napoli – Lorenzo Serio

 Il futuro dello stabilimento di Napoli della Whirlpool si candida ad essere una delle prime spine del nuovo governo. Oggi era previsto un nuovo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, bisognava dar seguito agli impegni presi, mettere in sicurezza produzione e futuro dei lavoratori, ma nel frattempo il colosso degli elettrodomestici ha rovesciato il tavolo. … Continua a leggere La Whirlpool batte cassa: più soldi pubblici o via da Napoli – Lorenzo Serio

“Prendiamo un caffè dopo?”, “Sì”. Lavoratrici sospese e multate dall’azienda – Video

Siamo ormai abituati a vederne di tutti i colori nel mondo del lavoro. Ma arrivare a sospendere e multare due lavoratrici per aver scambiato due parole (anzi cinque parole) la dice lunga sul clima in molti luoghi di lavoro. L'episodio è stato "denunciato", durante l'intervento, ad un congresso della Funzione Pubblica Cgil della Campania, di … Continua a leggere “Prendiamo un caffè dopo?”, “Sì”. Lavoratrici sospese e multate dall’azienda – Video