Per chi si fida ancora di Enrico Berlinguer

“Non gli credete: questo è l' uomo che davanti ai cancelli di Mirafiori ha detto agli operai che se avessero voluto occupare la fabbrica, il Partito Comunista era con loro. Quello che vi sta dicendo Enrico Berlinguer non corrisponde a verità.”. E’ l’inizio degli anni ’80 e c’è stata da pochi giorni a Torino la … Continua a leggere Per chi si fida ancora di Enrico Berlinguer

La Salvini tedesca: Italiani avidi e indebitati, no aiuti a fondo perduto

Tutti “sovranisti” sulla pelle degli altri. Ora infatti tocca ad Alice Weidel, l’alleata tedesca di Matteo Salvini, prendersela con l’Italia e dire che no, l’Europa non deve tirare fuori un euro per aiutare –dopo il coronavirus- questi Paesi del Sud "avidi ed indebitati!” Il partito di Alice Weidel si chiama AFD ed è, per dirla … Continua a leggere La Salvini tedesca: Italiani avidi e indebitati, no aiuti a fondo perduto

Lo Statuto dei lavoratori va esteso a tutti – Sergio Cofferati

Nel terzo congresso della Cgil tenutosi a Napoli alla fine del 1952 Giuseppe Di Vittorio lanciò l’idea di uno Statuto dei diritti dei lavoratori. Di una legge cioè in grado di garantire libertà e dignità alle persone nei luoghi di quel lavoro indicato nell’art.1 della Costituzione. Nel congresso precedente, a Genova, nell’autunno del 1949, Di … Continua a leggere Lo Statuto dei lavoratori va esteso a tutti – Sergio Cofferati

Grazie Ezio per averci insegnato che il figlio di un operaio può fare tutto – Ilaria Romeo

Diceva qualche tempo fa in una intervista Ezio Bosso: “È stata una vita basata sul lottare, sul pregiudizio. Fin da bambino ho lottato col fatto che un povero non può fare il direttore d’orchestra, perché il figlio di un operaio deve fare l’operaio, così è stato detto a mio padre”. E invece no, perché - … Continua a leggere Grazie Ezio per averci insegnato che il figlio di un operaio può fare tutto – Ilaria Romeo

Approvata dal governo la regolarizzazione dei migranti

Il Governo, all’interno di un poderoso pacchetto di misure per la “crisi” covid-19 da 55 miliardi di euro, il cosiddetto decreto "Rilancio", approva la regolarizzazione dei lavoratori “stranieri”: un intervento rivolto a quelle centinaia di migliaia di donne e uomini che da anni lavorano per raccogliere il nostro cibo, curare le nostre case, accudire i … Continua a leggere Approvata dal governo la regolarizzazione dei migranti

Confindustria, quando il falso è più vero del vero – Maurizio Brotini

Sta girando in questi giorni un tweet "meraviglioso" attribuito a Confindustria. Chiederebbe ai propri associati di far pressione sui dipendenti perché destinino l’8 per mille all’organizzazione, dando al contempo una indicazione di voto a Forza Italia. E' un tweet satirico, pubblicato da un account che "scimmiotta", con un refuso impercettibile, il logo di Confindustria, ma … Continua a leggere Confindustria, quando il falso è più vero del vero – Maurizio Brotini

42 anni fa l’Italia perdeva Aldo Moro e Peppino Impastato – Ilaria Romeo

Il 9 maggio 1978 l’Italia assisteva attonita a due tragedie che avrebbero cambiato, nel breve e nel lungo periodo, la storia del nostro Paese: il ritrovamento del corpo senza vita di Aldo Moro e l’uccisione del giornalista Peppino Impastato per mano della mafia siciliana. Quella mattina le Br fanno ritrovare il cadavere di Aldo Moro … Continua a leggere 42 anni fa l’Italia perdeva Aldo Moro e Peppino Impastato – Ilaria Romeo

Violenza sulle donne, Susanna Camusso: Serve una rivoluzione culturale e non solo in Ungheria

Il Parlamento ungherese ha respinto la ratifica della Convenzione di Istanbul. Promossa dal Consiglio d’Europa, la “Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica”, riconosce la violenza sulle donne come una violazione dei diritti individuali, includendo una serie di nuove tipologie di reato, quali … Continua a leggere Violenza sulle donne, Susanna Camusso: Serve una rivoluzione culturale e non solo in Ungheria

Ecco perché firmo la petizione per il Nobel per la pace ai medici cubani – Maurizio Brotini

La situazione indotta dall’epidemia da covid19 ci impone e permette il ritorno ai pensieri lunghi ed alle domande radicali. Chiama in causa il nostro essere uomini e donne, lavoratori e lavoratrici, sindacalisti e militanti politici. Rimette al centro le cose veramente importanti: la salute, gli affetti e relazioni, il lavoro in sicurezza ed in pienezza … Continua a leggere Ecco perché firmo la petizione per il Nobel per la pace ai medici cubani – Maurizio Brotini