Il commovente saluto della sindaca di Crema ai medici cubani che tornano in patria: “Siamo stati naufraghi e ci avete soccorso”

Ieri, in occasione del saluto ufficiale alla Brigata dei medici cubani, arrivata al termine della missione a Crema, dove erano arrivati per contribuire alla lotta contro il coronavirus, la sindaca Stefania Bonaldi, in presenza di tutte le autorità locali, civili ed ecclesiastiche, e di tantissimi cittadini, ha salutato i medici con bellissime parole di affetto e gratitudine. Qui il messaggio.

“Cari amici cubani,​
sarò davvero breve perché, meglio delle mie parole, la nostra immensa gratitudine è già visibile nei volti delle autorità qui presenti, che ringrazio di cuore, con una particolare commozione per i colleghi sindaci e sindache e gli amministratori di Crema, che rappresentano altri volti, tanti altri volti, quelli di tutti i cremaschi, nessuno escluso, che vi stringono in un abbraccio affettuoso e sincero, ma anche pieno di nostalgia perché siamo certi che ci mancherete, proprio come dei fratelli.​
Lo sappiamo bene, perché noi italiani siamo stati un popolo di migranti e conosciamo i sentimenti che accompagnano i distacchi. Mancherete ma non sparirete, perché le nostre coscienze conserveranno il vostro dono e ci rinforzeranno nella convinzione che a Crema nessuno deve essere mai più straniero, da ora in poi avremo un argomento decisivo da opporre a chiunque volesse ledere o diminuire il nostro sacro dovere di ospitalità.

autorità
Ci mancherà la vostra presenza rassicurante, che in un momento di inaudita incertezza e di pericolo incombente è stata una medicina efficace.​
Ci mancherà ciò che silenziosamente avete rappresentato in queste settimane, a cominciare dalla certezza che il nostro pianeta può combattere e vincere le disparità, le ingiustizie e le emergenze, solo se tutti i popoli si affratellano.​ ​ ​
Arrivando qui avete detto che la vostra patria è il mondo, quindi da ora in poi sarete sempre nostri compatrioti, in questo mondo vasto e spesso maltrattato dall’assenza del valore supremo della solidarietà.

CUBA3
Siamo stati naufraghi e ci avete soccorso, senza domandarci il nome né la provenienza.​
Dopo mesi di lutti, angoscia, dubbi, ora vediamo la luce ma solo perché ci siamo stretti gli uni agli altri.
Donne e uomini del nostro Sistema Sanitario lombardo, Istituzioni, governanti e amministratori di ogni livello, ci siamo stretti a voi, cari medici ed infermieri della Brigata Cubana “Henry Reeve” e con voi al vostro popolo generoso, attingendo dalla vostra competenza e dalla vostra passione l’ossigeno necessario a tenere viva la fiducia, indispensabile nella lotta.​
Senza di voi tutto sarebbe stato più difficile.​

CUBA4
Nella nostra città e nel nostro Territorio in questi mesi si sono moltiplicati i gesti di solidarietà e di generosità, abbiamo visto tornare alla luce sentimenti di vicinanza che erano assopiti dall’abitudine, logorati dalla quotidianità.
Questi sentimenti di umanità e fratellanza li avete alimentati anche voi, con la vostra presenza qui, discreta ma efficace, rispettosa ma determinata, pacata ma affidabile.​
Siete arrivati nel momento più drammatico e insieme a noi vi siete battuti per trasformare “il lamento in danza”, una danza collettiva, a riprova che le grandi battaglie non le vincono gli eroi solitari, ma le comunità, e ciò che è accaduto nella nostra terra ne è la prova, la dimostrazione.​
Siamo stati comunità, per questo abbiamo vinto, siamo stati, anche grazie a voi, uno schiaffo all’Individualismo, l’alleato preferito delle avversità. Siamo stati una comunità, certo, multiculturale e umanissima. Uno schieramento che non ammetteva sconfitte e infatti non abbiamo perso.
Abbiamo lottato da popolo appassionato e progettuale, rifuggendo il rischio di essere folla caotica e velleitaria, mossa solo dalla paura.​
Siamo diventati avversari intelligenti di un patogeno assassino, ma intelligente pure lui.​ ​
Con voi è stato più facile.​
Grazie, a nome di tutti i cittadini e le cittadine di Crema, del nostro Territorio, della Lombardia e dell’Italia intera!​ “

Fortebraccio News

IL NOBEL PER LA PACE AI MEDICI CUBANI – LA PETIZIONE

33 pensieri riguardo “Il commovente saluto della sindaca di Crema ai medici cubani che tornano in patria: “Siamo stati naufraghi e ci avete soccorso”

    1. Non sono di crema, ma come cittadino un grande grazie ai medici cubani e un grazie alla sindaca per le belle parole che mi fanno orgoglioso di essere italiano e che mi richiamano i basilari valori costituzionali.

      "Mi piace"

  1. Va bene la proposta del Nobel per i medici ma credo che il miglior modo di ringraziare il popolo cubano sarebbe quello di prendere posizione e promuivere azioni politiche concrete contro l’inqualificabile, intollerabile, infiniti e crudele embargo imposto a Cuba dagli USA.

    Piace a 1 persona

    1. D’ accordo con te e vorrei ricordare anche i sanitari albanesi ,venezualani e cinesi che hanno fatto lo stesso lavoro in altre città.sono tutti un grande esempio di amore incondizionato

      "Mi piace"

    2. Sono d’accordo , mesi fa volevo fare un petizione per eliminare embargo a livello mondiale perché non trovo giusto è una cosa disumana che un popolo debba soffrire a causa di qualche persona potente che vieti alle nazioni lo scambio commerciale e in specialmodo nella sanità e cubani hanno dimostrato di essere un popolo solidale

      "Mi piace"

  2. Va bene la proposta del Nobel per i medici ma credo che il miglior modo di ringraziare il popolo cubano sarebbe quello di prendere posizione e promuovere azioni politiche concrete contro l’inqualificabile, intollerabile, infinito e crudele embargo imposto a Cuba dagli USA.

    "Mi piace"

  3. Battiamoci tutti perché venga rimosso definitivamente l’ingiusto embargo ai danni del popolo cubano. Facciamo pressione sul governo e sul ministero degli esteri perché sostengano, a livello internazionale, tale richiesta.

    Piace a 1 persona

  4. Scusate, un grazie enorme ai medici cubani che sono stati disponibili nel momento del bisogno, ma sembra che siano venuti come volontariato.
    Sono stati pagati , e direi anche come è normale che sia, e la compagine statale di Cuba ,che sulla vendita internazionele di servizi sanitari, leggasi missioni all’estero a pagamento dei suoi cittadini medici conta molto per il proprio bilancio, trattiene per sè il 70% dei compensi.
    NB: i familiari non possono seguire i medici per paura di fughe, come già successo.

    "Mi piace"

    1. Ogni nazione, doppiamente meritevole quella colpita da ingiusto embargo dal 1961 che resiste come baluardo di un ideale fatto Stato per lottare per un mondo migliore e che questa ingiustizia causa la comprensibile volontà di alcuni di emigrare nei paesi che vivono in condizioni migliori per le troppe differenze tra paesi sfruttati e paesi sfruttatori, esporta quello che ha e che produce per finanziare la sopravvivenza della nazione e dell’ideale su cui sorge.. Si è mai fatto gli stessi scrupoli di coscienza sulle entrate della sua nazione quando dalla Sardegna salpano le navi cariche di bombe che vanno ad ammazzare tanti inermi civili nelle regioni più povere del globo? ,Si è mai scandalizzato, come si scandalizza ora, quando nel recente passato “democrazie mature”, tra le quali anche la sua, hanno coniato il termine di “guerra preventiva” e ha mai riflettuto, come fa ora, sulle cause delle migrazioni e miserie che tale azione ha innescato?
      Duemila anni fa un tale parlava di pagliuzze e di travi conficcate negl’occhi.

      "Mi piace"

      1. Non mi sembra di aver detto di essere scandalizzato anzi , mi sembra di aver detto che trovo il fatto che si sia pagato per il servizio giusto. Mi fa semplicemente strano che dai racconti che vengono fatti l’impressione che si riceve è che siano venuti gratis come puro volontariato.Mi fa strano che la si racconti per come non è, considerando appunto che trovo normale e per nulla disdicevole la realtà , che è quella di un sistema di vendita di servizi sanitari a livello internazionale strutturale nell’economia di Cuba.
        Sul fatto di quanto si tenga lo stato e che le trasferte vengano organizzate tenendo presente un pericolo concreto di fughe (già avvenute) non ho dato giudizi di merito, ho solo citato una realtà.

        "Mi piace"

  5. … va ricordato che il sistema sanitario pubblico di Cuba fu progerrato e organizzato da Ernesto Che GUEVARA, medico argentino, compagno di lotte, rivoluzionario e grande amico di Fidel Castro; ucciso dai soldati boliviani durante una caccia organizzata contro il suo gruppo, che tentava di sollevare la rivolta dei campesinos andini, dalla CIL americana.

    "Mi piace"

  6. E ora basta con il vergognoso, illegale e feroce bloqueo statunitense, che ha colpito il popolo cubano anche nel settore dei medicinali oncologici e Salvavita. Basta! L’Italia intera dica “Basta!”. Il Governo Italiano dica ufficialmente “Basta bloqueo!”

    Piace a 1 persona

  7. Da Italiano, vi ringrazio per tutto quello che avete fatto e so che nel bisogno sarete sempre presenti e questo vi farà onore come momento di aiuto ai bisogni alle popolazioni popolazioni ma sopratutto come segnale di PACE fra i popoli.
    Grazie di nuovo, portate questi nostri saluti e ringraziamenti a tutti i nostri amici Cubani. Viva la Solidarietà, Viva l’amicizia, un’abbraccio, a presto…

    "Mi piace"

  8. Condivido e faccio mio il Tuo pensiero, il popolo cubano non merita, in ragione di quello che fa, questa ghigliottina economica e politica. Grazie agli Amici medici e al Popolo Cubano.

    "Mi piace"

  9. Commovente saluto ai medici cubani. ma dobbiamo stare vicino e combattere con loro per l’ ingiustizia che popolo Cubano subisce per l’ embargo una forma criminale per mettere in povertà un popolo.Un grazieanche da parte mia anche se non sono di Crema ma come Italiano

    "Mi piace"

  10. Grazie Grazie ai Medici Cubani ! Per il loro sostegno che hanno dato all’Italiani, in questi momenti dificili!💖
    M’Auguro che abbiamo , al loro rientro in Patria, anche tanta bontà, d’aiutare il loro Popolo in Patria! Che manca di Medicamenti, Medici , Apparecchi Sanitari, posti letto in Ospedali e l’aiuto alla Popolazione povera! Ringrazio di Cuore ai Medici Cubani, per essere Combattenti in Italia , contra il male della Salute Umana! PortateVi , dei Medicamenti per il Vostro Popolo, che ha molto di bisogno

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...